www.viaggiclic.com
NewsPrenota alberghi ContattoPubblicitàCollaboraHomepage  

Languedoc-Roussillon
NEWS VIAGGI
Val D'Ega per gli amanti della neve
Leggi la notizia...

Ciclovia Alto Adige tra Vigne, frutteti, laghi... il sapore del mediterraneo nella tappa da Bolzano a Merano
Leggi la notizia...

Notte Nera di Livigno il 10 agosto 2017
Leggi la notizia...

Ferrara Buskers Festival® e Mercantia® 2017
Leggi la notizia...

Ötztal il posto perfetto per le vacanze con bambini
Leggi la notizia...

Sentiero Castelronda quindici chilometri tra storia e natura nel territorio di Bolzano
Leggi la notizia...

Dal 9 dicembre escursioni speciali sugli sci all'Alpe di Siusi ed enogastronomia
Leggi la notizia...

Porta Vescovo Dolomiti Resort dal 2 dicembre apre la stagione sciistica
Leggi la notizia...

Carezza in Val D’Ega una stagione sciistica dedicata alle famiglie
Leggi la notizia...

XXVII Busker Festival di Carpineto Romano, arte di strada nei vicoli storici della Città d'Arte
Leggi la notizia...


Tutte le notizie...

 Languedoc-Roussillon
Francia - Francia meridionale


Una visita a Languedoc-Roussillon


Formata da 5 dipartimenti: Gard (30 Nimes) - Aude (11 Carcassonne) - Hérault (34 Montpellier) - Lozère (48 Mende) - Pyrénées Orientales (66 Perpignan) - Superficie: 27 376 kmq - Popolazione: 2 295 600 abitanti - Densità: 84 ab/kmq - Capitale: Montpellier
Regione della Francia meridionale, situata tra il Massiccio Centrale e il mare Mediterraneo e tra l'Aude e il Rodano. La regione storica della Linguadoca, che deriva il suo nome dalla lingua d'oc, era più vasta della regione attuale e si estendeva fino a Tolosa. Le sue città principali, oltre a quest'ultima, sono Carcassonne, Béziers, Nîmes e Montpellier, che fino al 1970 ospitò il Parlamento regionale.La Linguadoca-Rossiglione è una regione in cui la ricca varietà di pianure costiere, garrigues (la boscaglia di arbusti del sud-ovest) e montagne, vallate ed altipiani ha fortemente caratterizzato lo stile dell'architettura, le condizioni di vita e l'identità culturale dei suoi abitanti. Il nome stesso della regione ne sottolinea la doppia identità, quella catalana e l'occitanica. Alcuni esempi di questa cultura locale ci vengono forniti dai carnevali, dalle feste e dai giochi tradizionali che hanno come protagonista il toro negli allevamenti estensivi della Camargue (le feste "Bouvine"), le feste dei pescatori a Gruissan, Sète e Bouzigues ed i tradizionali tornei marittimi di Sète e Mèze.
Con il suo entroterra ancora intatto ed il litorale protetto, la Linguadoca-Rossiglione spicca notevolmente per le sue ricchezze storiche e culturali: essa vanta edifici storici, abbazie e castelli, nonché i seguenti siti che fanno parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO: il Pont du Gard, il Canal du Midi, la città medievale di Carcassonne ed i cammini dei pellegrini verso Santiago de Compostela, con l'abbazia di Saint-Guilhem-le-Désert e la chiesa abbaziale di Saint-Gilles. Terra di cultura mediterranea, la Linguadoca-Rossiglione si caratterizza anche per il suo modo di vivere e per essere profondamente legata alle tradizioni ed ai costumi.


Il Territorio
Tra il Rodano ed i Pirenei, la regione del Languedoc-Roussillon appare come un grande anfiteatro rivolto verso il mare. Si estende su tre gradini, dal Mar Mediterraneo al Massiccio Centrale. La pianura litorale presenta una costa in genere bassa e rettilinea, a volte movimentata da qualche rilievo vulcanico o calcareo, bordata da una serie di lagune e di insenature rocciose all'interno del Massif des Albères. Gli altipiani in gran parte calcarei, con altitudini che variano da 190 a 350 metri, hanno una vegetazione particolare e tipica: la gariga (foresta degradata di querce verdi). L’entroterra montuoso associa paesaggi di schisto, di granito e di calcare. Più a Sud, le cime dei Pirenei sono le più alte della regione e fungono da barriera con la Spagna. Si distinguono un'Alta e una Bassa Linguadoca. La Bassa Linguadoca occupa la pianura litoranea che dal golfo del Leone si innalza gradualmente fino ai margini meridionali del Massiccio Centrale (i monti del Minervois, la Montagne Noire e Garrigues nel sud delle Cevenne. La pianura è drenata da numerosi fiumi: la Garonna, l'Aude, l'Orb, l'Hérault, la Lez, il Vidourle, il Gard e il Piccolo Rodano. Ampi stagni, come quello di Thau o quello di Mauguio, si sono formati sulla fascia litorale. L'Alta Linguadoca si estende dalla regione di Tolosa fino alle Cevennes, comprendendo il Sidobre, i monti di Lacaune e dell'Espinouse. Numerosi sono i laghi formatisi lungo il corso dei fiumi Agout, Vèbre e Thoré.

Fonte: Franca Fanti - Reves et voyages (Viaggi organizzati in Francia)
http://www.viaggiclic.com/calendario_viaggi_francia.lasso



Loading

Destinazione viaggio...

Quando vuoi partire?
Verifica quali sono le destinazioni migliori in ogni mese, oppure guarda i mesi più adatti per visitare un paese...

Scegli il mese...








Reportage di viaggio...
Reportage di viaggio Brasile
Croazia
Egitto
Francia
Germania
Grecia
Irlanda
Italia
Marocco
Norvegia
Olanda
Portogallo
Regno Unito
Repubblica Ceca
Repubblica Dominicana
Spagna
Svizzera
Usa

Schede delle nazioni...


Tutte le nazioni
Nelle schede delle nazioni, troverete tutte le informazioni utili per progettare il vostro prossimo viaggio.

Le località più cliccate
Egitto
Santo Domingo
Kenya
Mauritius
Messico
Thailandia
Sri Lanka
Ibiza

© 2008-2011 Golem100 Srl P.Iva 03550450963 - All rights reserved